info@altevalli.org

VAL DI SUSA

La Val di Susa è una valle alpina che si trova nella parte occidentale del Piemonte in Italia, a ovest di Torino, con diverse parti alte collegate alla Francia. Con una lunghezza di 80 km, una superficie di 1200 km² e 90.000 abitanti, è la valle più grande e più popolata del Piemonte. L’intera valle è disseminata da borghi, villaggi, castelli, forti, abbazie medievali, certose, a testimonianza della sua ricca storia segnata dal passaggio di numerosi eserciti, mercanti, briganti, pellegrini e anche papi, mentre l’alta valle comprende montagne, boschi e stazioni sciistiche.

La valle prende il nome dall’antica città di Susa, situata in posizione centrale, anche se il suo centro attuale più grande è Avigliana, situato a circa venti chilometri a ovest di Torino. Oltre a Avigliana, le principali località della Val di Susa sono Bardonecchia, Oulx, Bussoleno e Susa: In totale, questi comuni raggruppano il 30% della popolazione della valle.

La Val di Susa è stata scavata dal fiume Dora Riparia tra le Alpi Cozie e le Alpi Graie. La montagna più alta della parte italiana della valle è Rocciamelone (3.538 m).

La valle è attraversata longitudinalmente da due strade statali di inizio ‘800 (del Moncenisio e del Monginevro), dalla ferrovia (nel 1854 la Torino-Susa, poi la Bussoleno-Bardonecchia, nel 1871 fu inaugurato il Traforo ferroviario del Frejus). Un secolo dopo (1980) venne inaugurato il Traforo autostradale e, a seguire, l’autostrada Torino-Bardonecchia.

L’economia della valle si è sempre basata sull’agricoltura e la pastorizia e sulle attività connesse. L’attività agricola e l’allevamento sono presenti in valle con produzioni tipiche di qualità. La tradizionale lavorazione del legno è ancora fiorente.

La Valle è caratterizzata da un vasto patrimonio archeologico, architettonico, militare, spirituale, artistico e culturale, con diversi Parchi naturali, itinerari, escursionistici e sportivi, musei ed ecomusei. La Via Francigena è un itinerario religioso europeo che  attraverso i due valichi del Monginevro e del Moncenisio dalla Francia attraversa l’intera Valle di Susa e scende a Roma.

Molto praticato in valle anche il turismo sportivo: ciclismo, mountain bike, arrampicata, vie ferrate, corsa in montagna, golf, cronoscalate in auto. Principali manifestazioni internazionali: tappe ciclistiche del Giro d’Italia e del Tour de France, l’annuale corsa di montagna Red Bull K3 (una Triple Vertical Kilometer) da Susa alla cima del Rocciamelone a 3538 metri; dal 1902 si corre la corsa automobilistica Susa-Moncenisio, la più antica d’Italia e, dal 1961, la cronoscalata automobilistica Cesana-Sestriere. Il turismo invernale, legato alle stazioni sciistiche della Via Lattea (Sestriere, Cesana, Claviere, Sauze d’Oulx,  Montgenèvre con 400 km di piste), di Bardonecchia (con 100 km di piste) e del Frais di Chiomonte. Da Sauze d’Oulx lo sci ha iniziato a diffondersi in Italia all’inizio del XX secolo. Questi siti hanno ospitato molte sedi per i Giochi Olimpici e Paralimpici invernali del 2006.